374511_563202297032156_1205519077_n

Ischia 5 Stelle: 7385 Grazie!

E’ con enorme piacere, orgoglio e soddisfazione che ringraziamo tutti i cittadini Ischitani che hanno votato il Movimento 5 Stelle, permettendo cosi di raggiungere la strabiliante percentuale nazionale del 25,5 % alla Camera facendolo diventare la forza politica più votata, superando il PD che si ferma al 25,4%. Al Senato si è raggiunto il 23,8%, con un totale sull’Isola d’Ischia di 5694 voti, che si meritano quindi altrettanti grazie.

Per ottenere questo risultato abbiamo lavorato intensamente due mesi (ma siamo attivi dal 2005) tutti i giorni ininterrottamente con una spesa per la campagna elettorale che non supera i 200 euro, quindi 0,027 € a voto ottenuto, e senza imbrattare la città con i manifesti abusivi pagati da tutti i cittadini indirettamente con i rimborsi elettorali.

Vanno fatti i più grandi ringraziamenti ai 43 rappresentanti di lista che hanno coperto quasi tutti i 60 seggi isolani, e hanno fatto si che tutte le operazioni di voto si svolgessero regolarmente. Un sentito grazie anche a tutti ai funzionari componenti dei seggi, che hanno svolto tutte le operazioni in regola smentendo ampiamente le nostre preoccupazioni di brogli elettorali. Con molti ci si è anche divertiti, cosa mai vista e di un’importanza enorme! Riportare il sorriso e la serenità nella politica è un dei punti fondamentali del Movimento 5 Stelle e quando c’è buon senso e rispetto delle regole non c’è spazio per arroganza e imbrogli.

Come Movimento 5 Stelle Isola d’Ischia (noi ragioniamo sempre come Comune Unico fin dal 2005, bisogna diventare comunità per poter andare tutti verso la stessa direzione) possiamo dire che il risultato delle urne è solo il primo passo verso un nuovo modo di fare politica, di intendere il bene comune e la partecipazione del cittadino alla vita politica. Sappiamo bene che non tutti possono dedicare tempo ed energie al Movimento, ma anche piccole cose come informarsi e partecipare alle discussioni sulla piattaforma Meetup Amici di Beppe Grillo di Ischia, da dove partono tutte le iniziative ed i progetti, è un grosso impegno che aiuta chi è in prima linea, e sostiene le azioni che gli attivisti realizzano nel concreto.

Un altro grande risultato è aver sestuplicato i voti ottenuti alle Regionali 2010 (circa 1000), e dati alla mano, sull’Isola, siamo il secondo partito dopo il PDL! Infatti il totale dei voti raccolti dal PDL nei sei comuni è stato di 12.282 alla Camera e 11.149 al Senato, al secondo posto il M5S con 7.385 alla Camera e 5.694 al Senato, e segue il PD con 4.769 alla Camera e 4.320 al Senato. Se aggiungiamo anche le altre due isole il distacco rimane pressochè invariato confermando quindi il Movimento 5 Stelle come seconda forza politica delle 3 Isole del golfo di Napoli. Ringraziamo sentitamente quindi anche i cittadini di Procida e Capri.

Lo Tsunami che ha travolto la politica italiana ha spazzato via uno tra i Parlamenti più vecchi d’Europa (55 anni di media) restituendo i parlamentari più giovani di tutto il mondo occidentale e dell’intera storia della Repubblica. Adesso l’età media, tra Camera e Senato, è di 48 anni, più bassa rispetto non solo a quella dei paesi dell’UE, ma anche a quella degli Stati Uniti, tutti con un’età media di oltre 50 anni. I deputati eletti avranno un’età media di 45 anni e i senatori di 53 anni. Nella scorsa legislatura l’età media dei deputati era di 54 anni (9 anni di differenza) mentre quella dei senatori di 57 anni (4 anni di differenza). Il gruppo parlamentare con l’età media più bassa, quello che maggiormente ha inciso nel rinnovamento, è quello del MoVimento 5 Stelle, con 37 anni (33 alla Camera e 46 al Senato), il più vecchio quello del Pdl con 54 anni (50 alla Camera e 57 al Senato). Quello del MoVimento 5 Stelle è anche il gruppo con la maggiore percentuale di laureati: l’88%, in coda alla classifica il pd con il 67% e la lega con il 40%.


Lo Tsunami ha tinto di rosa l’arco parlamentare: non c’erano mai state così tante donne in tutta l’avventura repubblicana. Nella legislatura precedente la presenza femminile era pari ad appena il 21% alla Camera e il 19% al Senato mentre nel nuovo Parlamento è al 31%, il 32% alla Camera e il 30% al Senato. La percentuale tra i parlamentari M5S è superiore alla media con il 38%, ultima la Lega Nord con il 14%.

Ora che fare ? Innanzitutto seguiremo attentamente cosa succede in Parlamento attraverso i nostri 109 Deputati e i 54 Senatori, di cui faranno parte gli eletti delle circoscrizioni campane:

Camera, Campania 1 (prov. di Napoli):
1. Roberto Fico
2. Luigi Di Maio
3. Salvatore Micillo
4. Vega Colonnese
5. Luigi Gallo

Camera, Campania 2 (tutte le altre province):
1. Angelo Tofalo
2. Silvia Giordano
3. Carlo Sibilia
4. Girolamo Pisano

Senato:
1. Sergio Puglia
2. Andrea Cioffi
3. Paola Nugnes
4. Vilma Moronese
5. Bartolomeo Pepe

Li potrete conoscere tramite Facebook o seguirli nei rispettivi Meetup delle loro città. Sono ragazzi meravigliosi che conoscono bene il territorio, sul quale si battono da anni e che ne porteranno le istanze fin dentro le Camere. Si aggiungono a loro anche i consiglieri Regionali: 15 in Sicilia, 9 in Lombardia, 7 in Lazio, 2 in Molise-Piemonte-Emilia Romagna e completano i Sindaci di Parma, Mira, Sarego e Comacchio e i circa 350 consiglieri sparsi in tutti i comuni d’Italia.

Ma oltre a seguire , informarsi e apprendere da loro direttamente le notizie dal Parlamento, dobbiamo mettere in atto le importanti novità che il Movimento 5 Stelle sta cercando di inserire nel nuovo modo di fare politica.

Una di queste è la partecipazione attiva, che ha come primo obiettivo di far riavvicinare il cittadino alle decisioni che vengono prese sul suo territorio. Non è difficile, basta cominciare, ci si iscrive al Meetup Amici Beppe Grillo Isola d’Ischia, il forum dove ci sono discussioni accurate su moltissimi dei problemi isolani e regionali, e dove tutti possono partecipare e dire la propria, portando conoscenza, idee ed energia. Sulla medesima piattaforma si organizzano poi gli incontri reali (non virtuali) , spesso settimanali e nella maggior parte in luoghi pubblici affinchè chiunque possa partecipare, dove si arriva con un ordine del giorno pre-discusso sul forum e dove si prendono decisioni e si sviluppano i punti stabiliti per raggiungere azioni definitive.

Forse non tutti sanno, ed è meglio ricordarlo, che il Movimento 5 Stelle è l’unico che ha scelto i propri candidati comodamente da casa  consultando i loro curriculum,  potendo esprimere 3 scelte per la propria circoscrizione , componendo cosi una classifica per ogni lista. Ciò significa che noi cittadini abbiamo scelto chi far entrare in Parlamento, a costo zero e comodamente da casa. Possono partecipare alle votazioni solo coloro che sono iscritti sul sito del Movimento 5 Stelle e sono certificati, cioè hanno mandato la fotocopia della Carta d’Identità e lo Staff del Movimento ha approvato l’operazione , mandadovi una mail di conferma. Una volta fatta quest’operazione potrete: esprimere commenti sul sito, partecipare alla stesura programma, partecipare alle discussioni sui temi proposti sul sito, votare alle future elezioni proposte sul sito (elezione candidati, scelta del Presidente della Repubblica, sondaggi ecc.).

Quindi iscrivetevi quanto prima all’indirizzo:  http://www.beppegrillo.it/movimento/iscriviti.php 

Questo meccanismo fa si che chiunque possa essere partecipe di quelle che sono le iniziative sul proprio territorio e quindi artefice del destino del luogo in cui vive. Inoltre chi meglio dei cittadini che vivono in luogo conosce meglio i problemi e le soluzioni dello stesso ?

Quindi a tutti cittadini che hanno votato il MoVimento rivolgiamo questo appello: Attivatevi, non delegate! Non abbiate paura! Riprendetevi ciò che è vostro! Partecipate! Noi continueremo a farlo e faremo tutto il possibile e sempre di più, ieri è stato un grande giorno ma è solo l’inizio, adesso si dovrà lavorare ancora di più !!

I temi non mancano:

– Ambiente
– Turismo
– Trasporti marittimi e terrestri
– Comune Unico
– Salute
– Lavoro
– Rifiuti

Adesso siamo in più di 7.000 sull’Isola d’Ischia, quasi 10.000 nel Golfo e 9.000.000 in tutta Italia!

Abbiamo il dovere di fare ciò che abbiamo promesso in campagna elettorale e per farlo abbiamo bisogno di tutti quelli che sperano in una cambiamento e che vogliono impegnarsi affinchè avvenga !!

“L’onestà andrà di moda!”

Lo Staff

Movimento 5 Stelle Isola d’Ischia

Meetup Amici di Beppe Grillo:
http://meetup.movimentoischia.it

Email Staff:
staff@movimentoischia.it

Facebook:
Movimento 5 Stelle Isola d’Ischia

Approfondisci

eco_citta_architettura_sostenibile_progettazione_sostenibile_hammarby_taos_vauban_friburgo_sviluppo_sostenibile_8

La vera risposta politica all’abusivismo edilizio

Il problema dell’abusivismo ha sempre avuto risposte di tipo condonistico da tutti i partiti. Risposta che ha portato allo stato attuale di assoluta anarchia immobiliare e totale dipendenza con favoritismi di tipo elettorale.
Il MoVimento Cinque Stelle è stata l’unica forza civica a dare una risposta politica alla questione, semplicemente condannando il termine condono e studiando una forma che dia la possibilità di riscatto dell’immobile, ove possibile, attivando contemporaneamente l’economia dell’isola, ripristinando la bellezza dei luoghi, l’armonia con l’ambiente ed eliminando definitivamente ogni patto schiavistico con i politicanti.
Tale proposta nata proprio ad Ischia è ora in fase di lavorazione presso il Gruppo Urbanistica e Abusivismo Edilizio del Gruppo Campano del MoVimento Cinque Stelle.
Ecco come è strutturato:

Il protocollo “5 Stelle per l’edilizia” è un piano programmatico volto alla soluzione dell’annoso problema dell’abusivismo edilizio e dell’organizzazione urbanistica del territorio comunale che si basa sulla sostenibilità ambientale ed economica dello stesso.

LEGGI E COMMENTA LA PROPOSTA DI LEGGE

Esso parte da alcuni presupposti:

– gravi ripercussioni sociali e rischio abitativo nel caso di demolizione inerente manufatto adibito a civile e reale abitazione,
– enorme mole di vani irregolari in attesa di sanatoria o completamente abusivi ove una demolizione degli stessi sarebbe insostenibile in termini economici ed ambientali (smaltimento degli inerti e dei rifiuti speciali conseguenti la demolizione).

E giunge alle seguenti proposte programmatiche:

  • Individuazione e catalogazione dei vani abusivi con distinzione preliminare circa la sicurezza idrogeologica,
  • distinzione in base alla destinazione d’uso reale e potenziale del manufatto,
  • possibilità di riscatto e sanatoria del vano abusivo a fronte di interventi urbanistici di
  • (altro…)

Approfondisci

download (1)

Abusivo, io non ti voto… e ti denuncio!

Il nostro obiettivo è richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica, dei cittadini, dei partiti e dell’Amministrazione segnalando le affissioni abusive e denunciando le violazioni agli organi competenti.

Non vogliamo vedere la nostra isola tappezzata ancora una volta di faccioni e grandi slogan come sempre abusivi!

E invochiamo la certezza della sanzione, che per lo Stato sarebbero importantissime risorse, che deve scattare in tutti i casi di affissione selvaggia e abusiva. Non come nel caso delle sanzioni relative al 2010 e al 2011 per le quali la Casta si regala l’illegalità.

Infatti nel 2011 il Senato approva l’emendamento al Milleproroghe proposto dalla Lega, che stabilisce una sanatoria per le affissioni abusive la quale permette di sanare “le violazioni in materia di affissioni di manifesti o striscioni elettorali” con il pagamento di un’ammenda di appena 1000 €.

Ah! Vabbè. La Lega …
E invece no! Tutti i partiti. Difatti circa un mese fa, in merito alle regionali lombarde, si è ripetuto il giochetto. Così ancora una volta la Casta si regala l’illegalità. La commissione Bilancio e Affari Costituzionali della Camera ha approvato l’emendamento ( presentato da Gianclaudio Bressa per il PD e Gioacchino Alfano per il PDL – e vai con l’inciucio -) al decreto Milleproroghe che stabilisce una sanatoria per le affissioni abusive. Anche in questo caso basteranno 1000 € a provincia ( non a singola violazione ) per sanare gli abusi in tutto il territorio provinciale.

Come si vede chiaramente, ed è la Storia a raccontarlo, in Italia esistono abusi che vanno demoliti e abusi che vanno sanati. Chissà perché quelli della povera gente non sopravvivono e quelli dei potenti (partiti e delle lobby del potere) invece vengono sanati e addirittura a loro viene consentita la recidività.

La coerenza e la credibilità di chi si presenta al Paese per governare la cosa pubblica, si denota anche dalla sensibilità e dal rispetto delle più basilari regole della vita civile.

Il Movimento 5 Stelle, consapevole della necessità di rispettare le regole del vivere comune, provvederà ad affiggere i propri manifesti elettorali soltanto negli appositi spazi messi a disposizione per la sua campagna elettorale.

Invitiamo, pertanto, tutte le forze politiche presenti sul territorio a non prendere parte alla incivile campagna di affissione abusiva di manifesti elettorali, che purtroppo ha già preso piede sull’isola, e di utilizzare solo gli spazi a loro concessi con manifesti che rispettino le dimensioni imposte dalla Prefettura.

Provvederemo a segnalare alle autorità i manifesti abusivi presenti sull’isola, pubblicando le foto in rete tramite i nostri canali web, e sporgendo da subito denuncia agli organi competenti.

Approfondisci