m5s_estero_[1]

Un appello agli ischitani all’estero

da beppegrillo.it

I nostri Consolati all’estero non ci aiutano per le elezioni politiche, i motivi li scopriremo solo vivendo. Non riusciamo a raccogliere le firme all’estero nonostante centinaia di italiani vogliano FIRMARE e ci scrivano mail di ogni tipo lamentando la resistenza passiva e attiva dei consolati.
Gli italiani all’estero sono più informati su quello che succede in Italia di chi ci vive, hanno a disposizione fonti di informazione libere, voterebbero forse in massa per il MoVimento 5 Stelle. Questo è il motivo del boicottaggio?
Chiedo uno sforzo per ognuna delle quattro circoscrizioni mondiali ai nostri connazionali all’estero. Le quattro circoscrizioni sono EuropaAmerica del NordAmerica del Sud e Oceania, Asia, Africa.
Per raggiungere il numero di firme sufficienti bisogna concentrarsi in quattro città, firmare e far firmare gli iscritti all’AIRE nei consolati di LondraNew YorkBuenos Aires e Sidney dove vi è un’alta concentrazione di italiani.
Italiani all’estero, molti di voi sono emigrati per necessità, per mancanza di prospettive, di lavoro, per non essere sottomettessi alle logiche dei partiti, del potere, dei padrini di ogni colore che hanno occupato tutta la società. Questa firma è un’occasione per poter cambiare il Paese e avere un’opportunità di poter ritornare in Patria. Non sprecatela.
Dateci una mano a Londra, a New York, a Buenos Aires, a Sidney e ovunque voi siate. Fatelo presto!

Approfondisci

bus

Intervengano i Comuni con propri BUS sull’isola

La situazione Eavbus sembra non avere seguiti positivi anche dopo la Legge Regionale promulgata di urgenza per aggirare la sentenza che lo scorso mese di novembre ha decretato il fallimento della società.

Il passaggio del servizio di trasporto pubblico terrestre in comodato d’uso alla Eavholding non ha determinato il rispristino delle corse nella dovuta quantità per garantire la giusta mobilità sull’ isola e restano immutati i gravi problemi di manutenzione dei pochi, pochissimi veicoli circolanti.
Frotte di persone si vedono spesso alle fermate dei bus, al freddo, e la libertà ed il diritto di muoversi liberamente sull’isola è messo a serissimo repentaglio a meno che non muniti di automobili.
In un contesto del genere l’allarme sociale ed istituzionale non può che essere massimo, coinvolgendo tutti nella ricerca di una soluzione immediata e progressivamente sempre più rispondente alle esigenze di libera mobilità sul territorio isolano.
I Comuni in primis, grazie all’articolo 5 della Legge Regionale sui Trasporti n. 3/2002, possono integrare il servizio pubblico regionale con proprie corse autonome ed indipendenti.
Al riguardo è interessante sottoporre all’attenzione delle stesse municipalità isolane l’esistenza di fondi strutturali ancora inutilizzati e spendibili per la realizzazione di nuovi progetti legati proprio ai Trasporti e all’Innovazione Tecnologica.
Si tratta di fondi FESR che per la sola Regione Campania ammontano a ben 4 miliardi di Euro non ancora utilizzati per la mancata presentazione di progetti, la cui scadenza è dicembre 2013.
Basterebbero inizialmente pochi veicoli che coprano le frazioni di ogni singolo territorio comunale da coordinare con i veicoli Eav da destinare eventualmente al solo tragitto circolare dell’isola.
Non si può tollerare la certezza che molte persone non siano in grado di muoversi sull’isola se non con la macchina. Non dimentichiamo che l’automobile è per molti un lusso che non ci si può permettere. Oltre ad essere la scelta di non utilizzare l’auto meritevole del massimo rispetto e della massima incentivazione.

di Mario Goffredo

Approfondisci

firma_day

#FirmaDay sull’isola per il M5S alle elezioni Politiche 2013

*** aggiornamento del 21/12/12 ***

Confermato banchetto domani mattina a Barano. Dalle 10.00 alle 13.00 a Piedimonte. Parcheggio di fronte Scuola Elementare.

Saremo anche ad Ischia, in Piazza San Girolamo, dalle ore 17.00 alle ore 21.00 con il nostro gazebo.

*** aggiornamento del 20/12/12 ***

Sabato 22 dicembre  raccogliamo le firme per la presentazione della Lista del Movimento 5 Stelle alle elezioni politiche 2013. Saremo in Piazza San Girolamo dalle ore 17.00 alle ore 21.00 con il nostro gazebo. Possono firmare tutti i cittadini residenti sull’isola dotati di documento valido di identità. Per firmare per la Lista che si candida alla Camera dei Deputati bisogna aver compiuto 18 anni. Per firmare per la Lista per il Senato della Repubblica bisogna averne compiuti 25.
Vi ricordiamo che è già possibile firmare presso tutti i Comuni dell’isola recandosi all’Ufficio Elettorale.
Si tratta di una firma per consentire al Movimento di partecipare! Vi aspettiamo! Loro non mollano. Noi li costringeremo a farlo!

Il banchetto che avevamo organizzato sabato mattina con tanto di autorizzazione per il gazebo verrà probabilmente annullatoPurtroppo l’autenticatrice per Barano non potrà essere presente per problemi di salute. La ringraziamo vivamente perché persona sempre disponibile e gentilissima e le auguro pronta guarigione.

*** aggiornamento del 19/12/12 ***

Abbiamo risolto per la raccolta firme anche per Serrara e Forio.

L’isola è coperta per intero. Potete firmare presso l’Ufficio Elettorale del vostro Comune per consentire al Movimento 5 Stelle di partecipare alle prossime elezioni nazionali.

*** aggiornamento del 18/12/12 ***

Ad Ischia in Piazza Antica Reggia e a Barano davanti al Municipio, troverete gli attivisti e i candidati del MoVimento 5 Stelle per rispondere ad ogni dubbio o domanda ed assistervi in ogni modo per l’apposizione della firma.

Dalle ore 9:00: alle 13:30 fino a Venerdì. 
(Stiamo cercando di organizzare anche per sabato un banchetto sia a Barano che ad Ischia)

Si può firmare anche presso i Municipi di Casamicciola e Lacco Ameno per tutta la settimana.

Possono firmare per la Camera i residenti muniti di valido documento di identità che abbiano compiuto 18 anni, mentre per il Senato bisogna aver compiuto 25 anni.

Serrara e Forio ci stanno creando assurdi problemi.

E’ faticoso avere a che fare con la burocrazia. Ma moltiplicare questo sforzo per 6, per ogni cosa e per un morso di terra come Ischia è veramente ridicolo. Poi ci si domanda perchè siamo politicamente paralizzati.

Ma è il momento di attivarsi per permettere al MoVimento 5 Stelle di presentarsi al parlamento Nazionale nonostante gli ostacoli imposti dai burocrati della vecchia politica.

Vi aspettiamo numerosi!

 

Approfondisci