Menzogne “Nucleari”

Che si trattasse di una partita a scacchi truccata,  lo avevo intuito subito!!!

Ora arriva anche la conferma dal Giurì dell’Autodisciplina Pubblicitaria che ha bloccato la messa in onda dello spot promosso dal Forum Nucleare, perché “ingannevole”.

Da quando a dicembre le tv nazionali hanno cominciato a bombardarci, abbiamo denunciato le informazioni ingannevoli dello spot su tutti i nostri canali. In particolare:

Le scorie si possono gestire in sicurezza. E da quando? In sessant’anni l’industria nucleare non ha ancora trovato una soluzione per la gestione di lungo termine dei rifiuti nucleari;
Tra 50 anni non potremo contare solo sui combustibili fossili. È vero, ma anche l’uranio è limitato;
Le fonti rinnovabili non bastano. Sicuro? Uno scenario energetico 100% rinnovabile è possibile, come dimostrano analisi dell’Ue e dell’industria. ;

Intanto il contro spot è rimbalzato sulla rete grazie anche al tuo passa parola, raggiungendo le 200.000 visite. Un buon risultato ma non basta. Tra pochi mesi (la data non è stata ancora fissata) si terrà un referendum che può fermare per sempre i nuovi progetti di centrali nucleari.

Solo con il tuo forte coinvolgimento, possiamo contrastare la propaganda dell’industria nucleare .

Approfondisci

Primavera di Referendum

Il popolo Italiano, si è mobilitato lo scorso anno per raccogliere le firme a sostegno dei quesiti referendari contro la privatizzazione dell’acqua e parallelamente ci sarà quello per il Nucleare.

Pertanto nella prossima primavera(12 e 13 giugno) le elettrici e gli elettori saranno chiamati ad esprimersi per portare l’acqua fuori dal mercato e i profitti fuori dall’acqua VOTANDO SI ;

Mantenere salda la posizione referendaria del 1987 sul bando del Nucleare ,VOTANDO SI.

Si tratta di un risultato straordinario perchè conferma l’impostazione condivisa sin dall’inizio da soggetti della società civile e il grande lavoro svolto da tantissimi cittadini sul campo.

Il Comitato nazionale, trasformatosi in Comitato promotore per il “Sì”, sta ora spingendo affinchè si svolgano nella stessa data sia il referendum che le votazioni per le elezioni amministrative, per evitare dispendio di denaro e consentire la maggiore affluenza possibile alle urne.

Per Noi Isolani l’ appuntamento sarà  triplo , anche il referendum consuntivo “PER IL COMUNE UNICO” ,il 5 e 6 giugno.

Personalmente per i referendum le spese da affrontare sono le più “piacevoli” in questo paese.

Approfondisci