Alla ricerca del “Mondo Ideale”

Ecco dei dati incrociati sull Isola d’ Ischia, sul suo impatto ambientale ,che ottimisticamente spero siano “veri” e sui quali bisognerà lavorare tanto nel far comprendere come ci avviciniamo verso il punto di non ritorno!!!! .
L’ estremo positivo è nel Trentino: 40 kg di rifiuti per abitante annui!!! e non parliamo di Camigliano!!!!

Barano d’Ischia -11 tonnellate al g.- 10000 ab.- 3900 famiglie -400 kg / ab.  all’ anno.
Casamicciola- 15 tonnellate al g.- 8300 ab.- 3400 famiglie -550 kg
Serrara Fontana -5 tonnellate al g.- 3200 ab. -1300 famiglie-650 kg
Lacco Ameno -8 tonnellate al g.- 4800 ab. -2000 famiglie 550 kg
Ischia -18 tonnellate al g.- 19000 ab. -8800 famiglie -360 kg
Forio- 30 tonnellate al g.-18000 ab.- 8500 famiglie -550 kg

90 Tonnellate al giorno i 6 comuni nel 2010

Dati abitanti e famiglie da qui—-Dati rifiuti da qui


Approfondisci

De Siano e le 4 poltrone

Il recordman d’incarichi si chiama De Siano: deputato e siede in tre enti locali [counter date=2010/09/22//2015/01/01][remaining-timer] [total-remaining-timer] [after] da [elapsed-timer][/counter]

Domenico De Siano è consigliere alla Regione Campania, alla Provincia di Napoli e al Comune Lacco Ameno. e invia comunicati su carta intestata della Camera

Firma comunicati stampa in qualità di Consigliere regionale della Campania, su carta intestata della Camera dei Deputati. L’incompatibilità da esibire come una medaglia. E che diventa il tripudio del doppio, triplo, anzi, quadruplo incarico. Perché a dispetto di Costituzione, prassi e regolamenti, il pidiellino Domenico De Siano dal 22 settembre è contemporaneamente parlamentare, consigliere regionale, consigliere provinciale di Napoli e consigliere comunale di Lacco Ameno (isola d’Ischia), paese di cui in un passato non lontano è stato sindaco. De Siano è entrato alla Camera in sostituzione di Marcello Taglialatela, nominato dal Governatore Stefano Caldoro assessore regionale all’Urbanistica.

De Siano occupa quattro poltrone istituzionali. Mentre ci sono quattro politici che potrebbero prendere il suo posto e affrontare meglio un impegno per il quale lui riesce, giocoforza, a dedicare solo un briciolo di un’agenda ultrapiena. “Qual è il problema”? Così l’ex sindaco di Lacco Ameno risponde a chi garbatamente gli chiede come farà a stare appresso a tutto.

Il regolamento del Consiglio regionale gli regala qualche mese di tempo per optare tra Montecitorio e il grattacielo del Centro Direzionale, e lui avrebbe intenzione di sfruttarli tutti. Dietro c’è anche un problema politico. De Siano, che nella galassia del Pdl campano ruota molto vicino all’ex sottosegretario Nicola Cosentino, preferirebbe restare a Napoli. Ma in caso di dimissioni dalla Camera, farebbe subentrare l’ischitano Luigi Muro. Un finiano. Che andrebbe ad arricchire il gruppo degli ‘amici-nemici’ di Futuro e Libertà. Di qui la scelta di sfoderare calma e prudenza, aspettando istruzioni dal partito, che dipenderanno anche dall’evolversi delle beghe romane. E poi, in caso di elezioni anticipate, meglio non farsi sorprendere col cerino acceso in mano: in Regione c’è vita fino al 2015, prima di abbandonarla è bene riflettere un po’.

Va dato atto a De Siano che, da quando è stato eletto in Regione, ha rinunciato ai gettoni di presenza della Provincia di Napoli. Ha dovuto però ridurre le presenze in commissione e in aula. Dalle 38 di aprile, alle 14 di maggio, con una sola apparizione nel parlamentino provinciale. Rispetto alle zero presenze in commissione della collega di partito Francesca Pascale, che non ha problemi di incarichi multipli, sembra comunque uno stakanovista.

scritto da Vincenzo Iurillo (Il Fatto Quotidiano)

«Nessuno può appartenere contemporaneamente a un Consiglio o a una Giunta Regionale e ad una delle Camere del Parlamento, ad un altro Consiglio o ad altra Giunta regionale, ovvero al Parlamento europeo» Art. 122 della Costituzione Italiana

Invia la domanda al “Presidente della Giunta per le elezioni della Camera” Migliavacca e al Consiglio Regionale della Campania segnalando l’incostituzionalità “cumulativa” dei  4 posti contemporaneamente occupati, in particolare quello di Consigliere Regionale e deputato alla Camera.

Il tuo nome e cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Accetto i termini e acconsento l'invio

Approfondisci

Detersivi alla spina ad Ischia

*Oggi  ufficialmente non ce più quel punto vendita sull’ Isola,stiamo aggiornando il tutto su di un nuovo post.

In Italia ci sono 1002 punti vendita di detersivi alla spina, dislocati in 109 province, di questi circa 300 promuovono detersivi ecologici.

1°Trento con 67 punti vendita,2°Cagliari con 56 ,3°Roma con 51…………….Napoli 5° con 40 punti.

Fonte

Sull’ Isola si buttano non meno di 5000 flaconi al giorno.

Mini-market Detersivi (Da Francesco Point) sito a 50mt prima d’ Ischia Ponte, Via Antonio sogliuzzo all’angolo per via Nuova Cartaromana

Lo seguo da un paio di mesi , buon prodotto e buon prezzo ,detersivi alla spina con bidoni da 50 litri muniti di rubinetto basta andare con contenitori vuoti e loro con una brocca misurata ti servono il prodotto ed etichettano.

Sono disponibili prodotti “Casapura“: detersivo piatti,lavatrice e ammorbidente.

Costo : 85-80-70 cent / litro ; conveniente come prezzo al pubblico e rende anche al promotore!!!

Approfondisci