Cava Libre

Il linguaggio politico e la partecipazione sociale stanno sperimentando nuovi modelli di comunicazione, che sappiano sottrarre al grigiume maleodorante e politicante dei soliti palinsesti, una forma innovativa di intrattenimento e di diffusione delle iniziative.

Domenica 23 maggio la Spiaggia di Cava dell’Isola, con l’aiuto di una giornata spettacolare, peccato non si potesse dire altrettanto di un mare oramai fisiologicamente maculato dalla solita schiumetta, è stato il teatro di un evento che non ha precedenti sull’Isola.

Un “tuffo per la legalità” rappresenta il primo flash mob (mobilitazione flash improvvisata con i presenti e portatrice di un preciso messaggio) sull’Isola d’Ischia. Tutta la spiaggia si è mobilitata in un tuffo sincrono che ha visto la partecipazione di tutti. I primi coraggiosi, i secondi prima diffidenti e poi incuriositi e coinvolti, gli ultimi praticamente calamitati da una mobilitazione di tutta la spiaggia. Uno Spettacolo!
A tutti è stata data la possibilità di sottoscrivere una petizione, rivolta in primis alle Amministrazioni Locali, ma per conoscenza anche ad Enti superiori come la magistratura e la soprintendenza, affinché rendano pubblicamente ed ufficialmente chiara la situazione amministrativa e giudiziaria dei manufatti che, come una tenaglia, stanno stritolando la spiaggia in una morsa di cemento. Il tutto nel giro di pochi anni, come dimostrato dalle foto satellitari oramai note.

La raccolta di firme di Cava dell’Isola è la dimostrazione concreta e documentata di un desiderio civico che si traduce non solo nella richiesta di tutela dell’Arenile come Spazio Libero e sottratto alle logiche commerciali che vedono la gestione delle spiagge esclusivamente come fonte di introito, tramite la concessione a privati. Ma anche l’esigenza di una partecipazione cittadina alla vita amministrativa di un Paese, che vede insensatamente, metro dopo metro, regalare al cemento tratti di verde prezioso, che è la fonte principale di attrazione turistica dell’Isola.

Speriamo vivamente che qualche Consigliere Comunale foriano si faccia carico di questa causa, portando con insistenza tale questione nel Consiglio, affinché vi sia una chiara informazione e gestione di un caso emblematico: costruzioni erette al di fuori di qualsivoglia regime condoni stico, in grandissima percentuale destinate a fini non abitativo-residenziali e a forte rischio idrogeologico.
Se così non fosse, ci muoveremo come cittadini, attivando tutte le procedure che consentano la giusta tutela di un interesse pubblico e legittimo, che si indirizza alla preservazione del territorio e dell’ambiente e che salvi Cava dell’Isola da una privatizzazione che è il prossimo passo più scontato e naturale di una cementificazione selvaggia che ha interessato violentemente tutta l’area.

Approfondisci

Il Raduno Pacifico di Massa a Cava dell’Isola per la legalità contro gli abusi e il degrado

Riuscitissimo Flash Mob del MoVimento 5 stelle Isola d’Ischia e del gruppo Facebook “Salviamo Cava dell’Isola dall’abusivismo e dal degrado” domenica a Cava dell’Isola, in difesa della Spiaggia dal degrado e dall’edilizia selvaggia e pericolosa che assedia l’Arenile.

Raccolte oltre 200 firme per una petizione che induca l’Amministrazione a chiarire pubblicamente la situazione amministrativa e giudiziaria dei manufatti che assediano l’arenile. Il Raduno Pacifico di Massa ha previsto anche la distribuzione di materiale informativo sulla situazione di Cava e della Forestale ed un mega tuffo collettivo per la legalità.

Approfondisci

Comunicato: “Fai un tuffo per la legalità”

FAI UN TUFFO PER LA LEGALITA’
Raduno Pacifico di Massa
per ristabilire la legalità contro gli abusi e il degrado

 

Ischia, 20 maggio 2010

Costituzione della Repubblica Italiana Art. 1 : La sovranità appartiene al popolo!

Il Movimento 5 Stelle Isola d’Ischia a supporto e in collaborazione con il gruppo Facebook “Salviamo Cava dell’Isola dall’ abusivismo e dal degrado” organizzano per Domenica 23 maggio un RPM – Raduno Pacifico di Massa per stimolare il confronto e decidere iniziative contro i numerosi attacchi alla integrità dell’isola che si stanno perpetrando sotto i nostri occhi.

L’incontro prevede la distribuzione di materiale informativo sulla situazione di Cava e della Forestale, la raccolta di firme per un esposto collettivo alla Procura della Repubblica, e un 1° tentativo di stabilire un nuovo record da inserire nel Guinnes dei Primati come “più numeroso tuffo collettivo per la legalità”, comunicazione calendario prossimi eventi, raccolta idee, proposte e adesioni.

Siete tutti invitati a riunirvi pacificamente per stabilire una volta per tutte che la spiaggia di Cava e l’isola tutta è un patrimonio collettivo inalienabile che non può essere ceduto o barattato per un piatto di lenticchie.

Esercitiamo pacificamente, ma con fermezza la nostra sovranità, con la nostra presenza domenica a Cava dell’Isola riaffermiamo il nostro diritto a godere del mare, della spiaggia e della natura dell’isola, in totale libertà, poichè questa terra è NOSTRA!

 

Movimento 5 Stelle Isola d’Ischia
Gruppo Facebook: Salviamo Cava dell’Isola dall’Abusivismo e dal Degrado

www.movimentoischia.it
staff@movimentoischia.it
Meetup Amici di Beppe Grillo dell’Isola d’Ischia

Approfondisci