Piani di Viabilità Alternativi e Mobilità Funzionale

(di Antonello Iacono)

Basta! Non si può più attendere. È necessario studiare un sistema di viabilità alternativo che consenta di razionalizzare il traffico e di tagliare le appendici che potrebbero essere tranquillamente ricoperte da navette spola come nel caso dei Maronti. Un esempio di applicazione, sempre nel Comune di Barano, è il senso unico nell’anello dei Semafori di Testaccio e Vatoliere. Questo consentirebbe di eliminare gli odiosi semafori.

    Anello stradale Piedimonte-Barano-Testaccio-Vatoliere
Anello stradale Piedimonte-Barano-Testaccio-Vatoliere

La Linea Gialla indica il tratto di strada da mantenere con doppia corsia. La Linea Rossa rappresenta invece il tratto relativo al senso unico che si dovrebbe instaurare in uno o in un altro senso.

Non sarebbe male interpellare anche le persone che abitano nella zona per proporre la soluzione che ritengono migliore.

Alcuni dati per ragionare:

Credo che su una differenza di circa 1 minuto tra i due percorsi (a senso unico) e a fronte degli svariati minuti che ci impiega un semaforo da rosso a diventare verde (sempre che i soliti furbastri non passino col rosso come molto spesso accade per cui tocca attendere magari il prossimo turno di verde o buttarsi col rosso creando pericolo per se e per gli altri), con un pochettino di aritmetica, mi sembra di poter asserire che ci sia un notevole risparmio di tempo oltre a carburante, emissioni, elettricità e costi di manutenzione dei semafori (pagati con i soldi dei cittadini), il tutto calcolato su base annua, senza tralasciare l’inconfutabile snellimento e semplificazione della viabilità.

In particolare andrebbe previsto un collegamento stabile, magari qualche scuola bus ad emissioni zero, tra Testaccio e i Maronti durante i periodi di chiusura delle scuole, a prezzo popolare, si eviterebbero traffico, file per parcheggiare sotto il sole, sanzioni stradali onerose per i turisti (specie per divieto di sosta) oltre alla bruttura di tutte quelle macchine e motorini parcheggiati lungo la strada (a volte quasi fin a Testaccio) oltre al rendere pericolosa la circolazione a mezzi e persone. Successivamente durante il periodo di apertura delle scuole i mezzi rientrerebbero a funzionare come scuola bus per collegare le frazioni del Comune con gli istituti scolastici e loro appendici. Sarebbe un bel colpo d’immagine per il Comune ed un toccasana per l’offerta di servizi (al momento scarsissimi) al cittadino a costi limitatissimi se non nulli.

Ah! Quasi dimenticavo. Considerando che i poli del comune Baranese sono Fiaiano, Buonopane e Maronti si potrebbe pensare ad una richiesta di finanziamento pubblico, grazie a qualche bando europeo o della regione per la Mobilità Sostenibile (finora ignorati dalle amm.ni isolane), per l’acquisto di 6 scuola bus elettrici per il cui funzionamento e approvvigionamento energetico, in un ottica di ottimizzazione dei costi, si potrebbe adottare il Metodo De Siano l’ingegnere esperto di energia fotovoltaica, che pure di Barano è. In tal modo si creerebbero nuove opportunità di lavoro a tempo indeterminato (autisti su strada e operai in rimessa) e determinato (bigliettai nei mesi estivi e supplenti autisti).

Veicoli Elettrici Made in Italy

e-SPRINTER SCUOLABUS 28 posti+1
e-SPRINTER SCUOLABUS 28 posti+1
e-MIDIBUS 26 Posti+1
e-MIDIBUS 26 Posti+1

Tra i vantaggi possibili del senso unico di percorrenza, andrebbe considerato anche che si può, da una delle due attuali corsie di percorrenza e lungo i tratti stradali che lo consentirebbero, ricavare posti auto pubblici (strisce bianche possibilmente) per i residenti. Questo grazie al fatto che la corsia da doppio senso di marcia (2 corsie) diventa a senso unico (1 corsia). Così tutte le auto, furgoni, SUV e motorini (nonché auto dei VV.UU. e di qualche consigliere comunale?!?!?!?!) che oggi parcheggiano al Vatoliere (Zona Bar) in completo regime di Divieto di Sosta, potrebbero parcheggiare in regola con la legge e, cosa molto più importante, non ostacolerebbero il traffico.

Anche il discorso dei Mastodontici Autobus di linea e turistici che spesso si incrociano nella strettoia del Vatoliere (Mauro Market) bloccando per più cicli lo svincolo del semaforo (se il traffico è bloccato non significa nulla Rosso o Verde: Sei bloccato e ti devi stare).

Per non parlare della necessaria area per scarico merci che dovrebbe essere garantita ad un’attività commerciale, col senso unico potrebbe essere realtà poiché non rappresenterebbe ostacolo alla circolazione, valendo anche in questo caso il discorso: da 2 corsie di percorrenza ad 1 corsia di percorrenza con l’altra destinata a posti parcheggio.

Pensiamoci. Potrebbe essere una semplice soluzione per eliminare una piccola parte di un grosso problema.

Perché come disse Lao Tze: “Un viaggio di mille miglia inizia con un solo passo.

Approfondisci